Incontri Sipp

Incontro del 7 settembre 2013 a Roma

 

 

 

 

 

 

 

Sabato 7 settembre si è svolto presso la sede del CESV Lazio un incontro promosso dalla S.I.P.P. cui erano presenti: L. PALMA (Presidente Ordine Nazionale Psicologi); P. BOZZARO (Presidente Ordine Psicologi Sicilia); TELESCA (Presidente Ordine Psicologi Basilicata) ed, in rappresentanza delle regioni: ABBRUZZO, BASILICATA, CAMPANIA, EMILIA ROMAGNA, LAZIO, LOMBARDIA, MARCHE, TOSCANA, VENETO, UMBRIA, i colleghi: ALBERTI, ARRIVAS, BAMBINO, BASSETTO, BRUNI, CARUSO, CLAPS, DI SALLE, FIORITO, GIANNELLI, GRAN DALL'OLIO, IANNO', LETTIERI, LUCIOLI, MACCIO', MARCHIONNE, MARU', MORAZIO, SERRAGIOTTO, TERESI. I colleghi di LIGURIA (Ferro), PIEMONTE (Marchesini), PUGLIA (Ricco) e SARDEGNA (Monti) hanno comunicato l'impossibilità a partecipare ma hanno garantito il loro impegno. Tra i partecipanti anche la collega criminologa Morazio e la collega esperta e vincitrice di concorso (Claps).

 

Sintesi dell'incontro

Il Presidente dell'Ordine Nazionale Palma garantisce l'impegno dell'Ordine su due aspetti:

1) La CIRCOLARE del 12-6 e successive. Dopo aver inviato a giugno una lettera al Ministro, (contestualmente a quella inviata dalla S.I.P.P.), procederà con un ricorso (sia alla circolare che ai bandi regionali). Tale ricorso "ad adiuvandum" avrà motivazioni diverse da quelli individuali (che dovranno confluire tutti in un'unico procedimento nazionale) poiché evidenzieranno i punti che ledono la professionalità dello psicologo, ma li affiancherà.

Ricorso analogo a quello dell'Ordine Nazionale potrà essere fatto anche dai singoli Ordini Regionali. A tal fine si consiglia ai colleghi di contattare quelli delle loro rispettive regioni. I ricorsi hanno come obiettivo la sospensione della circolare e dei bandi.

2) l'ipotesi di una stabilizzazione, in base al DDL sul precariato nella P.A. (l'Italia è stata invitata dallì'EU a stabilizzare i precari ed evitare che si creino ulteriori situazioni di precariato).

Questo tema è stato esplicitato nella lettera del CNOP al Ministro dove si sottolinea che circolare e bandi vanno in direzione opposta a queste disposizioni e dove si chiede la stabilizzazione, (non necesariamente tramite passaggio in ruolo, ma anche con rapporto di lavoro previsto dall'ACN), degli esperti in servizio (psicologi e criminologi) e dei 39 vincitori di concorso.

L'obiettivo di una stabilizzazione viene perseguito anche attraverso pressing politici da parte del CNOP.

 

Iniziative SIPP

Viene fatto un resoconto dei contatti attivati dalla SIPP con Ministri della Giustizia e della Salute, nonché con parlamentari e politici. Contatti che sono in corso.

Viene rilevato come l'applicazione della circolare sia difforme nelle varie regioni: attualmente i bandi per le nuove selezioni sono usciti in: LIGURIA, TOSCANA, LOMBARDIA, SARDEGNA, CAMPANIA. Altri PRAP sembra non intendano bandire prossimamente selezioni (es. Abruzzo, Lazio, Sicilia). Alcuni intendono annullare gli elechi preesistenti, altro non intendono farlo e manterranno per i prossimi 4 anni gli esperti in servizio. Alcuni PRAP richedono ai vecchi esperti di rafare la selezione, altri no.

 

Sono stati evidenziati diversi temi ignorati dalle circolari:

- valorizzazione dell'esperienza acquisita,

- DPR che non pone limiti di età,

- contrasto tra circolare che fa riferimento a funzioni sanitarie (colloquio clinico, test, etc) negate con il passaggio al SSN e DPCM.

 

Conclusioni

Si concorda sulla opportunità di una impugnazione nazionale della circolare e regionale dei bandi (ovviamente laddove sono già usciti)

 

Il termine entro cui attenersi è il 25 settembre.

Le impugnazioni dei bandi sarà regionale ma, laddove verranno impugnati più bandi il procedimento verrà unificato e spostato presso il TAR del LAZIO.

I provvedimenti che verranno emessi a seguito dei ricorsi avranno effetto SOLO SUI RICORRENTI che avranno effettuato l'impugnazione.

Vengono proposti i seguenti avvocati:

- Vittorio Angiolini, che è a Milano, contattato dai colleghi della Lombardia, i quali hanno già affidato a lui l'incarico.

Recapiti: info@studioangiolini.it Tel. 0276317842

Per ulteriori informazioni rivolgersi a Maria Caruso 3477139934

- Prof. Piva, contattato dalle colleghe del Veneto e sito a Padova.

Per informazioni rivolgersi a Silvana Serragiotto 3487292002

- Naccarato, si tratta dell'avvocato proposto dalla collega Laura CLAPS, esperta e vincitrice di concorso e che conosce in quanto si è già occupato di loro.

- Vi è inoltre una quarta possibilità: ovvero quella dell'Ufficio Legale della CGIL Funzione Pubblica, che non viene prospettata in sede di riunuine in quanto deve ancora essere verificata e vagliata.

E' chiaro che raggrupparsi ed affidarsi ad un solo avvocato sarebbe economicamente vantaggioso poiché ridurrebbe i costi quindi, ad eccezione dei colleghi della Lombardia che hanno già avviato il ricorso con l'avv. Angiolini, si auspica che gli altri convergano per quanto possibile su un unico avvocato.

UN PORTALE PER LA PSICOLOGIA PENITENZIARIA

Con questo sito, che tenta di essere un portale informativo sulla psicologia penitenziaria, vogliamo creare uno spazio di incontro per la comunità degli psicologi penitenziari. (continua)

NOVITA' BIBLIOTECA

Pietro Buffa,

UMANIZZARE IL CARCERE

Diritti resistenze, contraddizioni ed opportunità di un percorso finalizzato alla restituzione della dignità ai detenuti

Laurus Robuffo Editore, Roma 2015, pp. 208.

Luigi Manconi, Stefano Anastasia, Valentina Calderone, Federica Resta, ABOLIRE IL CARCERE Una ragionevole proposta per la sicurezza dei cittadini, Chiarelettere, Milano 2015.

Bruni A. (a cura di), Psicologi "dietro" le sbarre. Appunti di psicologia penitenziaria, Simple Edizioni, Macerata 2013.

Ristretti Orizzonti: Libri: Psicologi "dietro" le sbarre(link).

Per ordinare il libro rivolgersi alle Edizioni Simple o alle librerie on line (IBS, Webster, Mondadori, Libreria Universitaria, Deastore, Amazon, ...).

VIDEO

Aggiornamenti quotidiani da e sul carcere. "clicca qui"

"Detenuti ed operatori travolti da un insolito destino" appello al Presidente della Repubblica del 6 febbraio 2013. Per firmare cliccare qui o inviare una mail a bruni.a@libero.it

Firme al 29 maggio 2013: n. 745

Firme al 2 gennaio 2014: 768

Per leggere il testo dell'appello cliccare qui

1. Prime  adesioni

2. Altre adesioni

OSSERVATORIO PERMANENTE SULLE MORTI IN CARCERE

L'Osservatorio è promosso da Radicali Italiani, “Il Detenuto Ignoto”, “Antigone”, "A Buon Diritto”, “Radiocarcere”, “Ristretti Orizzonti”.

FORUM SALUTE CARCERE

Forum nazionale per il diritto alla salute delle persone private della libertà personale - Onlus, c/o Ufficio del Garante detenuti Lazio, via Pio Emanuelli, 1 - Roma

e-mail: forumsalutecarcere@libero.it

Psicologia penitenziaria in:

 sito aggiornato al 03/07/ 2017